19 maggio 2024: Ravello celebra la Traslazione del sangue di San Pantaleone

Il prossimo 19 maggio Ravello celebrerà la traslazione della reliquia del sangue di San Pantaleone all’antica finestra, a sinistra dell’altare maggiore, alla cappella che attualmente la conserva.
Il 16 maggio 1661 la preziosa reliquia del Sangue di San Pantaleone venne collocata nella «cappella nuova» con rito solenne, alla presenza del vescovo di Lettere mons. Onofrio De Ponte, Soprintendente Apostolico per la Diocesi di Ravello – Scala, e del Capitolo della Cattedrale, cui si univano l’intero clero diocesano e i rappresentanti del governo cittadino nobiliare e popolare.
L’ampolla di vetro con il sangue di San Pantaleone e molte reliquie di santi, riposte in una piccola cassa di legno, erano conservate fino ad allora in una finestrella, a sinistra dell’altare maggiore.
Le celebrazioni per la traslazione cominciarono il giorno precedente, domenica 15 maggio quando, al canto del “Deus Tuorum Militum”, inno dei martiri, la reliquia venne calata dalla finestrella, esposta sull’altare maggiore e, dopo una solenne celebrazione eucaristica, portata in processione per le vie della Città con la partecipazione di una gran moltitudine di fedeli.
Al termine delle celebrazioni l’ampolla venne riposta nella finestrella e il mattino seguente, lunedì 16 maggio 1661, nuovamente estratta per un nuovo corteo processionale con il quale il sangue veniva riposto sul nuovo altare, chiuso da cancelli di ferro dorato e piombo.
Da allora, a ricordo perpetuo di quel giorno solenne, affidato all’atto notarile rogato da Francesco Campanile, la Civitas Ravellensis celebrò il santo patrono anche nella terza domenica di maggio, oggi comunemente ricordata come il giorno della festa di “San Pantaleone di maggio”.

L’ordinazione episcopale di Mons. Vincenzo Turturro

Nella Basilica di San Pietro l’ordinazione episcopale del sacerdote pugliese, da anni nel servizio diplomatico della Santa Sede e dal 2019 segretario particolare del cardinale Parolin. Il Papa lo ha nominato a dicembre Nunzio Apostolico in Paraguay e Arcivescovo Titolare di Ravello. 

Discrezione, entusiasmo, esperienza.
La lettera di un giovane vescovo alla Chiesa del Paraguay. [estratto]

A scriverti con la mano tremante è un giovane vescovo che la provvidente grazia di Dio e la creativa maternità della Chiesa inviano a te come Nunzio.

Mi presento con la schiettezza e l’essenzialità di un giovane, con la scrittura continuo a ripetere “sono solo un ragazzo, non so come regolarmi…”.

Mi presento, amata Chiesa del Paraguay, con le parole dell’antico pellegrino:
per Misericordia di Dio sono uomo e cristiano;
per opere gran peccatore;
per vocazione pellegrino, senza dimora, del ceto più umile, che va ramingo di luogo in luogo. I miei averi sono sulle spalle una bisaccia con del pane secco e in seno la Sacra Bibbia, ecco tutto.

Con affetto, un giovane vescovo.

+Vincenzo Turturro
Arcivescovo Titolare di Ravello

Il nuovo Arcivescovo Titolare di Ravello è Mons. Vincenzo Turturro

Il Santo Padre ha nominato Nunzio Apostolico in Paraguay il Reverendo Monsignore Vincenzo Turturro, Consigliere di Nunziatura, elevandolo in pari tempo alla Sede titolare di Ravello, con dignità di Arcivescovo.

S.E. Mons. Vincenzo Turturro è nato a Bisceglie (Bari), il 7 ottobre 1978. È stato ordinato sacerdote il 31 ottobre 2003, incardinandosi nella Diocesi di Molfetta.

Si è laureato in Teologia. E’ entrato nel Servizio diplomatico della Santa Sede il 1° luglio 2009, ha prestato successivamente la propria opera nelle Rappresentanze Pontificie in Zimbabwe, Nicaragua e Argentina. Da ultimo è stato trasferito alla Sezione per i Rapporti con gli Stati e le Organizzazioni Internazionali della Segreteria di Stato.

26 -27 Luglio 2023 – Ravello celebra San Pantaleone

La festa patronale costituisce ancora oggi per Ravello un momento speciale di preghiera e di gioia. Un’occasione per rinnovare spiritualmente la comunità e per rinsaldare i legami con le origini di una tradizione secolare, che magnifica il “dies natalis” di Pantaleone da Nicomedia, martire e taumaturgo, presente in mezzo a noi attraverso la reliquia del suo sangue.

Il mattino del 26 luglio sarà salutato dallo Storico Premiato Concerto Musicale “Città di Gioia del Colle – Paolo Falcicchio” (BA) diretto dal M° Rocco Eletto, che darà inizio ai festeggiamenti con l’esecuzione di marce sinfoniche in Piazza Duomo e per le vie del paese (ore 8.30).

matinée (ore 12.00) e le esecuzioni serali del 26 (ore 21.00) e 27 luglio (ore 22.15) riproporranno agli appassionati cultori delle orchestre di fiati le più belle pagine sinfoniche ed operistiche. Le note del concerto musicale accompagneranno anche il tradizionale omaggio al Sacrario dei Caduti (ore 19.00).

L’esposizione della statua e i solenni vespri della vigilia, presieduti da Mons. Osvaldo Masullo, già Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Amalfi-Cava de’ Tirreni, daranno inizio alle celebrazioni patronali.

Le sante messe comunitarie del giorno 27 avranno luogo alle ore 7.30 – 9.00 – 10.30 e 12.00 mentre il solenne pontificale delle 19.00 sarà presieduto S.E. Rev.ma Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi – Cava de’Tirreni.

Al termine della messa vespertina avrà inizio la processione per le vie della paese mentre il grande spettacolo pirotecnico (ore 22.00) suggellerà i solenni festeggiamenti che si concluderanno con uno scelto programma lirico-sinfonico.

In questi momenti un’atmosfera di grande giubilo pervade la comunità ravellese, raccolta nella sua chiesa cattedrale, cuore pulsante della città, attorno all’altare dell’inclito sangue, per cantare di “Pantaleone la Gloria, la Potenza, la Fede”.

Auguri di una Buona e Santa Festa!

26 – 27 Luglio: Ravello è in festa con il Premiato Concerto Musicale “Paolo Falcicchio – Gioia del Colle “(BA)

La scelta del Comitato Festeggiamenti Patronali è caduta per l’anno 2023 sul Premiato Concerto Musicale “Paolo FalcicchioGioia del Colle” (BA), che animerà le giornate festive (26 e 27 luglio). Una grande realtà musicale nata alla metà dell’Ottocento che in quasi due secoli di storia può vantare premi e riconoscimenti ottenuti sotto la direzione di illustri maestri concertatori e direttori.

Confermata per la Stagione 2023 la direzione del complesso orchestrale, affidata al M° Rocco Eletto, con i solisti Paolo Russo e Nicola Valenzano e il valente coordinamento di Paolo Viggiani.

Le note del concerto bandistico scandiranno i momenti delle celebrazioni patronali, allietando l’attesa della vigilia e la solennità del giorno festivo. Dolci arie richiameranno nelle strade e nelle piazze “parate a festa” cittadini e forestieri. A Ravello si accende ancora una volta la magia di una tradizione secolare.

Il Programma dei festeggiamenti in onore di San Pantaleone Patrono di Ravello

La testimonianza di San Pantaleone da 17 secoli continua ad essere una vera provocazione anche per la nostra Città ravellese, di cui la Provvidenza lo assegna come celeste Patrono: il suo vissuto umano e cristiano è uno stimolo immediato a dare rilevanza alle opere e ai giorni che si susseguono con la scelta
quotidiana dello stile evangelico. Come il giovane medico e martire, diamo spazio alla carità di Cristo che insaporisce e valorizza ogni nostra azione nel servizio e nella dedizione verso il prossimo.

Benvenuto nel sito ufficiale del Duomo di Ravello!

Ravello, centro internazionale di storia, cultura, arte e religiosità, aperto a visioni di mare e di cielo, in una perfetta fusione di arte e natura, dona al visitatore serenità e profonda immersione nel “Mistero dell’Infinito”.

Il sito intende favorire la conoscenza e la fruizione della Basilica ed elevare lo spirito alla contemplazione delle vestigia del passato innanzi alle quali il cuore arde e l’anima si eleva a Dio.

Buona Navigazione!

Don Angelo Mansi